Marocco: Amnesty International a difesa dei diritti dei marocchini di decidere dei loro corpi.

Amnesty international ha scelto il giorno di San valentino, 14 febbraio, per celebrare la Festa degli innamorati e per lanciare la sua nuova campagna “Il mio corpo, i miei diritti” che mira a istituire i diritti di riproduzione e sessuali delle donne.
Questa campagna che è un grido contro la violenza sulle donne, testimonia che un miliardo di donne, cioè una donna su 3 nel mondo è stata violentata, percossa o ha subito degli abusi, o meglio un miliardo di madri, ragazze, sorelle, compagne e amiche hanno subito delle violenze, e il prossimo 8 marzo sarà per l’occasione per celebrare la Giornata internazionale delle donne.
Alla sessione marocchina di Amnesty international, il tema è stato centrato sugli obiettivi che sono stati chiaramente annunciati. “Il mio corpo, i miei diritti” è anche e soprattutto una campagna che vuole far capire che la donna è responsabile del suo corpo.
“Attraverso questa mobilitazione mondiale alla quale ha aderito anche Amnesty Rabat, facciamo appello ai Governi di proteggere e di promuovere i diritti sulla riproduzione e sulla sessualità delle donne, attraverso l’informazione, la sensibilizzazione, e l’educazione sessuale.
In Marocco è stato fatto poco per le donne che muoiono in strada, o in ospedale dove vanno a dormire. Molte ragazze, ragazze madre, hanno scoperto di essere in fase di gestazione a causa di una malsana educazione sessuale.
C’è ancora troppa violenza riguardo a questo tema. Le marocchine, come tutte le altre donne del mondo, devono decidere del loro corpo. Tutto questo è parte integrante dei diritti umani della donna. “Qui è altrove continuano a rifiutare questo diritto a metà della società, in nome della religione, e delle credenze ancestrali” spiega Touria Bouabid, coordinatrice del programma educazione ai diritti umani in Amnesty International del Marocco.
“Milioni di donne muoiono a causa di politiche pubbliche inefficaci”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...