H.E. Marquis Dr. Ing. COLOMBO MARCO LOMBARDO: Una americana mette in vendita i suoi bambini su Facebook

Misty Van Horn ha messo in vendita per 4000 dollari sua figlia di 10 mesi e suo figlio di 2 anni. E’ stata arrestata per traffico di minori.

Misty Van Horn ha 22 anni e vive a Sallisaw, nell’est dello Stato dell’Oklahoma, negli Stati Uniti. E’ stata arrestata sabato scorso, 9 marzo, per traffico di minori dopo che aveva pubblicato un annuncio dove offriva suo figlio di 2 anni e sua figlia di 10 mesi per 4000 dollari. Secondo il rapporto della polizia, questo non è il primo tentativo. Van Horn aveva proposto in precedenza di vendere separatamente la piccola al prezzo di 1000 dollari e suo fratello a 3000 dollari.
Numerose persone hanno risposto ai suoi annunci. Al momento del suo arresto, Misty Van Horn stava per concludere la vendita con una donna residente nell’Arkansas, a Fort Smith, a qualche chilometro da Sallisaw. Dal momento che l’affare attraversava le frontiere di un solo Stato, la giovane madre di famiglia sarà presentata davanti a una Corte Federale e rischia una pena ben più pesante. L’acquirente non non promuoverà nessuna azione giusdiziaria.
“Venite a Sallisaw, sono appena trenta minuti da voi e faremo lo scambio. Voi avrete i bambini per sempre e a soli 1000 dollari” prometteva la giovane Misty, con tono distaccato, come se stava negoziando un prodotto qualunque.
Secondo la polizia, Misty Van Horn aveva messo in atto questa vendita per riunire la somma necessaria al pagamento della cauzione che permetteva al suo amico di uscire di prigione, che ha bisogno di 4000 dollari per uscire di galera. I bambini sono stati affidati ai servizi sociali.
Non è la prima volta che i genitori mettono in vendita un bambino su internet. Un padre è stato perseguito in Arabia saudita dalle autorità religiose per aver messo in vendita suo figlio su Facebook, sperava di raccogliere almeno 20 milioni di dollari. I siti di vendita online non fanno nessuna cernita sui prodotti proposti. A settembre 2012, in Francia, un uomo aveva tentato di vendere un bebè di 6 mesi al miglior offerente, aveva scoperto che il neonato non era suo. La Procura di Bobigny ha aperto una inchiesta preliminare per “abbandono dei minori”. Qualche mese più tardi, un utente di internet proponeva di vendere sua moglie. L’annuncio era chiaro: ” Buon giorno, mia moglie mi ha chiesto di scegliere tra lei e la mia moto. Io comincio a proporre mia moglie”.530380_4674737277999_216861150_n151033_422107054524368_694365869_n

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...