H.E Marquis Dr. Ing. COLOMBO MARCO LOMBARDO: La violenza razzista in aumento in Grecia

La violenza razzista è in aumento in Grecia, in un momento di crisi economica e sociale senza precedenti. Poiché la Grecia lotta contro l’immigrazione clandestina, i gruppi per i diritti avvertono che gli attacchi contro gli immigrati hanno raggiunto livelli allarmanti.
Mentre cala la sera, sempre più immigrati sono nascosti all’interno dei loro ambienti scarsamente illuminati. La loro paura di diventare vittime di un altro attacco notturno razzista è schiacciante – timore che qualche giorno fa, per questi afghani, è diventato realtà. Sono stati attaccati fuori dalla loro casa da un gruppo di uomini. Gli afghani dicono che gli uomini assomigliavano ai sostenitori del partito di estrema destra rappresentati in Parlamento, da Golden Dawn.
Bashir Ahmad, vittima di un attacco razzista, ha dichiarato: “Sembrava che cercavano di uccidermi, e tutto va oltre ogni paura. Colpivano sulla mia testa e ho perso conoscenza. La parte posteriore della mia testa era rotta e stavo sanguinando. Non so perché l’hanno fatto a me, può darsi che volevano solo per spaventarmi. Quando ho ripreso conoscenza, la mia testa era stata suturata in ospedale e io non sapevo che cosa era successo. “
A pochi isolati di distanza, una fioraia greca, Christina, ricorda le proprie esperienze di violenza. La sua vita è stata in prima linea due volte, quando è stata derubata dagli immigrati dentro il suo negozio di notte. Il suo quartiere, afferma, è stato trasformato in un ghetto, invaso dagli immigrati che si rivolgono al crimine perché non hanno lavoro, in aggiunta ha affermato che a causa loro, i greci hanno paura di andare fuori di notte e la vita è diventata insopportabile.
Christina ha aggiunto: “Molti di noi votano a favore della Golden Dawn. Ho votato e voterò probabilmente ancora una volta, è a causa loro che sono sorti i problemi in Grecia. Nessuno sta affrontando questi problemi. L’Europa non sta facendo nulla. Il Governo greco fa del suo meglio, ma non arriva a concludere soluzioni reali per risolvere i nostri problemi, quindi sì, in realtà stiamo rivolgendo al Golden Dawn un appello di aiuto. “
La Grecia è la porta d’ingresso per il 90% degli immigrati privi di documenti che cercano di raggiungere l’Europa. Ufficialmente, gli immigrati sono oltre un milione in Grecia, e più della metà sono illegali. Senza soldi, il supporto e le prospettive di un lavoro, è estremamente difficile per chiunque sopravvivere nella miseria economica della Grecia. Poiché la Grecia continua a sprofondare in recessione, la rabbia è alimentata e gli attacchi razzisti sono ogni giorno più presenti.
Quasi tutti gli attacchi razzisti contro gli immigrati e i rifugiati hanno luogo nelle aree comuni. Nella maggior parte dei casi, il risultato è quello di lesioni corporali gravi.
Kostis Papaioannou della rete razzista sostiene che questo è dovuto dal fatto questi attacchi stanno diventando sempre più violenti. E crede che il razzismo non è del tutto nuovo in Grecia.
Kostis ha dichiarato: “Nessuna società può sviluppare tali caratteristiche violente all’interno di un paio di anni. Forse queste caratteristiche pre-esistono e nelle giuste circostanze, in cui ora è la crisi economica, l’austerità e la disoccupazione. E ‘facile per un paese cercare un facile capro espiatorio, per le persone e sviluppare sentimenti di insicurezza, ed è facile per il Governo mostrare i suoi punti deboli. “
Nuove unità di polizia sono state istituite per affrontare attacchi razzisti. Ma la Grecia sta attraversando alcuni dei suoi momenti più bui. Ci vorrà molto di più per prevenire la violenza razzista e riprendere le strade di questa città.ImmagineImmagine

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...