Inviata una macchina ultrasuoni al più grande ospedale dell’Uganda

Northwestern University Feinberg School of Medicine gli studenti di medicina hanno spedito una macchina a ultrasuoni all’ospedale Mulago Makerere University di Kampala, in Uganda, è la prima e unica macchina a ultrasuoni dell’ospedale.

Un regalo dagli studenti dell’organizzazione Uniti per l’Uganda, i quali hanno raccolto circa 5.000 dollari in più di sei mesi per pagare le spese di spedizione della macchina.mulago_250

“L’Ateneo di Feinberg ha avuto un rapporto formale con l’Università di Makerere per diversi anni”, ha detto Daniel Young, MPA, Vice direttore del Centro per la salute globale. “Ogni anno accademico, in media inviavamo 15-18 tirocinanti dell’équipe medica in Uganda per rotazioni cliniche presso i loro ospedali universitari. Makerere è l’università statale di punta e qui vengono addestrati i loro medici migliori e gli scienziati medici, ma gli ospedali di insegnamento pubblico a Kampala sono spesso sovraffollati e scarsamente finanziati. Uniti per l’Uganda è uno sforzo meraviglioso realizzato dagli studenti di medicina per sostenere in modo piccolo ma significativo le cliniche e gli ospedali dove fanno tirocinio. ”

Uniti per l’Uganda è stato formato nell’autunno del 2012 come estensione del progetto di salute globale del secondo anno della studentessa di medicina, Sonja Skljarevski. Mentre è stato assegnato al lavoro del reparto di cardiologia Mulago Hospital, il più grande ospedale in Uganda, Skljarevski che ha allacciato stretti rapporti con i medici e ha valutato le esigenze del reparto.

“Ho visto che con quasi nulla possiamo ottenere molto”, ha dichiarato. “Fanno uso di qualsiasi cosa che rientra nelle loro possibilità e mentre eravamo lì, ho pensato a quello che potevamo fare per loro. Il rapporto tra il Feinberg e il Makerere è stato ben stabilito, e hanno dato ospitalità a così tanti di noi che questo era un modo per dare loro un aiuto e ringraziarli per l’istruzione che ci hanno fornito. ”

Il Presidente della Associazione Uniti per l’Uganda, Skljarevski e i suoi due consiglieri, Thomas Carberry e Chelsea Williams, prevedono di valutare quali sono le esigenze dell’ospedale e raccogliere i fondi per un pezzo di equipaggiamento su base annua. Anche gli studenti di medicina del secondo anno, Carberry e Williams hanno trascorso del tempo in Uganda facendo del volontariato nelle cliniche rurali.

“Non è solo una questione di aiutare le persone e di mandare macchine ultrasuoni, ma lo scopo è quello di superare i problemi della comunità”, ha spiegato Williams. “In futuro, vogliamo vedere questo progetto espandersi verso altre opportunità globali all’estero. Ognuno ha questo attaccamento emotivo in base alle proprie esperienze di salute globale e abbiamo potuto portare avanti questo concetto nei vari luoghi dove è stato attuato il programma. ”

Oltre a ricevere donazioni individuali, il gruppo ha organizzato un torneo di dodge ball per una raccolta fondi lo scorso autunno. C’è in programma anche una serata al cinema nel mese di aprile.

“Abbiamo fatto tutti dei progetti e il mio è andato molto più lontano di quanto pensavo”, ha aggiunto Skljarevski. “Il coordinatore del programma ha commentato: ‘All’nizio, ho pensato che il progetto era solo una formalità, come scrivere su un pezzo di carta e non mi aspettavo molto,’ e adesso non riesco a credere che abbiamo intrapreso delle azioni che offrono a loro ciò di cui hanno bisogno. Questo spinge tutti noi a lavorare molto di più e a dare continuamente il nostro appoggio, senza mai tornare indietro”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...