Sua Eccellenza Dr. Ing. COLOMBO MARCO LOMBARDO: Leczinska Mary (1703-1768) Regina di Francia e di Navarra (Parte I)

530380_4674737277999_216861150_nMarie-Catherine-Sophie-Félicité Leczinska era la figlia di Stanislas Leczinski, appartenente a una grande famiglia nobile polacca, Conte del Sacro Romano Impero e di Lesno, Palatino di Buelna e Lenez, starosta di Adelnau, di Wawode e di Posnania, era stato eletto Re di Polonia e Granduca di Lituania con il nome di Stanislao I nel 1704, e della Contessa Catherine BRIN-OPOLINSKA, figlia del Palatino di Posnania. Era nata il 3 GIUGNO del 1703 a Breslavia (Wroclaw).

L’infanzia e il percorso del destino:

leczmarie2La sua piccola infanzia, stranamente turbata durante il Regno molto movimentato di suo padre a causa delle partenze precipitose dal Palazzo Reale, le lunghe tappe sui mezzi di trasporto e le sistemazioni fortuite, avevano fatto di Marie una Principessa fuggitiva. Gli avatars della Storia allontanano suo padre dal trono: lei si rifugiava da bambina a Stoccolma, in seguito aveva debuttato nel 1716 in un esilio nel Principato dei Due-Ponti,ed era precipitata nella più grande indigenza materiale. Tutte queste prove e la buona educazione pedagogica piena di intuizione e di giustizia che le offriva suo padre, le avevano dato molto presto un grande coraggio, un carattere piacevole, una dolcezza ragionevole, una eccellente riflessione accomunata con i principi religiosi che colmeranno il suo animo di una serenità riflessiva. Nel 1717, Marie perdeva sua sorella maggiore, Anne LECZINSKA, all’età di 18 anni. I suoi genitori avevano riversato la loro tenerezza su Marie, che al tempo entrava nel quinto anno di età e continuava la sua perfetta educazione: parlava sei lingue, “brillante in ogni cosa” sapeva danzare con grazia ed era una meraviglia. Il decesso di Carlo XII di Svezia, protettore di suo padre, aveva deciso la loro partenza per Wissembourg nel 1720, dove il Reggente, compassionevole, aveva proposto una sistemazione ai proscritti.
Numerose proposte di matrimonio saranno messe a punto da suo padre fin da questo momento, nonostante il suo profondo desiderio di voler continuare a condividere la sventura con i suoi genitori. Vengono citati numerosi Principi tedeschi, e anche Principi di sangue della famiglia di Francia, tra i quali il Duca di Borbone, il Marchese di Courtnanvaux, (comandante del reggimento di cavalleria messo a disposizione del Re Stanislao dal reggente)innamorato follemente di lei e che aveva osato chiedere la mano della figlia al Re Stanislao.
Il decesso del loro secondo protettore e l’ingresso del Duca di Borbone al Ministero stava per sconvolgere la sua vita tranquilla e riservata. E Cendrillon, aveva fatto di Marie un intrigo di Corte, la giovane senza fortuna, diventava la Regina del più prestigioso Regno dell’epoca. In effetti M.me de Prie, amante influente e decisa del Duca di Borbone, aveva gettato gli occhi sulla nostra Principessa come Duchessa di Borbone. Ma il Duca era molto più preoccupato del matrimonio del giovane Re che del suo. Una serie di incidenti avevano messo in pericolo il connubio del Reggente con la giovane, fidanzata con il giovane Re quando stava per compiere sette anni. In vista del matrimonio reale, era stata stilata una lista completa di Principesse da sposare. Era stata proposta in antecedenza una lista di 100 nomi dalla quale ne erano stati detratti 83. Marie rientrava in questa lista, ma era stata in modo primitivo scartata a causa della sua tenera età e del titolo elettivo di suo padre. Ma un colpo di genio ad un tratto, stabilisce che è finalmente M.me de Prie a prendere la decisione del matrimonio combinato con una persona di condizione sociale inferiore ( perchè questo matrimonio poteva essere considerato come tale), sperando in una Principessa nascosta, malleabile e inferiore, che doveva a lui tutto: ma era stata tratta in inganno, perchè alla fine sarà esiliata nelle sue terre dopo la disgrazie del Duca.
Il matrimonio era stato dichiarato a Versailles il 27 maggio del 1725. Marie affrontava un matrimonio per procura nella Cattedrale di Strasburgo il 14 agosto, il viaggio di nozze era stato come tutte le Principesse straniere che avevano sposato un Re di Francia a Moret, dove lei aveva incontrato per la prima volta Luigi XV. Il giovane adolescente reale aveva subito un vero e proprio colpo di fulmine, ammaliato dalla grazia, dall’intelligenza e dalla dolcezza della sua sposa. E anche Marie lo amò alla follia. Il suo matrimonio aveva avuto luogo il 5 settembre, il giorno dopo il loro incontro, presso la cappella del Castello di Fontainebleau. Luigi XV era deciso a stabilire i suoi genitori a Saint-Germain e a dare loro la vasta tenuta di Chambord.
Per la prima volta la Corte di Francia,aveva assistito a uno spettacolo idilliaco entrambi erano innamorati l’uno dell’altro, tanto che fin dall’inizio il matrimonio era molto felice e era continuato per dieci anni felicemente e fedelmente. “Trovo la Regina ogni giorno più bella” aveva esclamato Luigi Xv sempre più entusiasto della sua sposa. La Regina scopriva Versailles il primo dicembre, alla fine del “viaggio di Fontainebleau” ma anche la vita eclatante di corte, gli intrighi e le strette etichette. Sarà la Regina di Francia a vivere maggiormente nella Reggia, al contrario della moglie di Luigi XIV e di quella di Luigi XVI, il cui tragico destino tutti conosciamo.

REGINA DI FRANCIA
Malgrado le prime adulazioni e lusinghe, e uno sfortunato passo politico, Marie aveva dato prova di avere una grande capacità di adattamento: dalla vita semplice e un pò boheme che aveva condotto fino ad allora, lei si era abituata subito all’esistenza organizzata, metodica e trattenuta di una Regina di Francia. Aveva imparato a vivere come una sovrana e lontana dalla portata dei bambini, come tutte le Regine che l’avevano preceduta.
Ma la sua docilità tra le mani del Primo Ministro e di Mme de Prie saranno un alibi per attirare l’ira, sul Re, del Cardinale Fleury, che rimpiazzerà il Duca di Borbone caduto definitivamente in disgrazia. Maria si ritoverà sola senza appoggio e senza esperienza, e l’unico sfogo alla sua solitudine saranno le numerose missive che lei scriverà a suo padre. Molto attaccata a suo marito la Regina non mancherà di seguire i consigli di sottomissione incondizionata del padre esposti durante la corrispondenza. Tuttavia la loro unione era stata coronata da dieci maternità:

1) Marie-Louise-Elisabeth di Francia

2) Anne-Henriette di Francia

3) Marie-Louise di Francia

4) Louis-Ferdinand di Francia

5) Philippe di Francia, Duca d’Anjou

6) Marie-Adélaïde di Francia

7) Victoire-Louise-Marie-Thérèse di Francia

8) Sophie-Philippine-Elisabeth di Francia

9) Thérèse-Félicité di Francia

10) Louise-Marie di Francia

539645_4901849635666_135214020_n

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...