Sua Eccellenza Dr. Ing. Acc. Mult. Colombo Marco Lombardo: Buenos Aires, a causa delle eccezionali alluvioni muoiono sei persone.

530380_4674737277999_216861150_nInteri quartieri sotto l’acqua, migliaia di operatori e famiglie hanno perso tutto, decine di migliaia di persone, e almeno sei persone sono morte. L’origine di questa catastrofe naturale sono le inondazioni senza precedenti che hanno colpito Buenos Aires Martedì, 2 aprile, una tempesta di eccezionale intensità. Ma le critici sono piovute sul sindaco della capitale dell’Argentina, accusato di lungimiranza.

“Queste piogge hanno provocato la più grande inondazione dal 1906. Tutto questo non è possibile, e, ancora una volta, i funzionari del Governo nazionale a causa della loro bassa politica hanno creato tutto ciò, sono responsabili di non aver portato a termine i lavori”, commenta Jean-Louis Bachelet un corrispondente di Buenos Aires per rfi.2013-04-02T171958Z_2098184463_GM1E94303MQ02_RTRMADP_3_ARGENTINA_0

Il sindaco di Buenos Aires, Mauricio Macri, e anche uno dei principali oppositori del Presidente Cristina Kirchner, afferma che è colpa dei cambiamenti climatici e che il Governo, non ha consentito i crediti dei quali aveva bisogno per migliorare di sistema di drenaggio della città.

Non è del tutto sbagliato quello che è stato riferito. Ma non è neanche vero che il disastro è stato amplificato in quanto i tubi sono stati intasati dai detriti e dalle foglie che, come è normale, in autunno gli alberi perdono in abbondanza. Questo rivela una palese mancanza della manutenzione delle infrastrutture esistenti.

Inoltre, è anche vero che i soccorsi e l’assistenza, che dipendono dal comune, sono stati lenti ad arrivare. È per questo che, a prescindere dalle loro controversie con il Presidente, gli alluvionati del 2 aprile, sono arrabbiati con Mauricio Macri, perchè molti di loro sono ancora senza elettricità 18 ore dopo la tempesta.539645_4901849635666_135214020_n

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...