Sua Eccellenza Dr. Ing. Acc. Mult. Colombo Marco Lombardo: La crisi in Europa piomba su PSA, Daimler, Volkswagen, Ford.

530380_4674737277999_216861150_nIl Mercato europeo ha un andamento inopportuno e la crisi ha avuto le sue ripercussioni anche sui risultati dei costruttori d’auto. Per il 2013, “Prevediamo una replica del mercato del 5% in Europa, e il 2014, con tutta ipotesi, sarà ancora più difficile di quanto era stato previsto in precedenza”, ha scandito questo mercoledì, 24 aprile, Philippe Varin, Presidente del PSA Peugeot Citroën, durante l’Assemblea generale degli azionisti del gruppo. Il Mercato del Vecchio continente è retrocesso del 10% nel primo trimestre, il fatturato trimestrale del costruttore francese, è sceso del 6,5% a 13 miliardi, o del 10,3% nella divisione automobilistica a 8,72 miliardi. Le vendite di PSA sono diminuite (in unità) del 14,6% pari a 674.600 nel mondo nei primi tre mesi, e del 16,9% solo in Europa a 81.800. Il PSA subisce la flessione del mercato globale, soprattutto a causa della sua elevata esposizione nei paesi dell’Europa meridionale, che sono stati più colpiti dalla crisi rispetto ad altri. Ma questo non spiega tutto. C’è anche un problema di linee non abbastanza attraenti. Il PSA non pubblica, tuttavia i risultati finanziari trimestrali, a differenza dei suoi concorrenti stranieri.

Anche Daimler è stata toccata da questo flusso

images (1)Il Psa non è il solo a risentire di questa crisi. La tedesca Daimler, che produce sostanzialmente le celebri Mercedes, ha dal suo canto registrato un calo del 60% dell’utile netto nel primo trimestre di 536 milioni di euro, a causa della crisi Europea.
Il risultato operativo è sceso del 56% a 917 milioni di fatturato registrando un ribasso del 3% a € 26100000000. E un EBIT di Mercedes (auto e smart) è sceso del 63%. Daimler ha deciso di rivedere al ribasso le sue previsioni per l’anno in corso. Il consorzio di Stoccarda attende ora un utile operativo (escluse le voci straordinarie) inferiore al 2012 (8,1 miliardi di euro), dal momento che il livello è lontano da quello dell’anno scorso. Tuttavia, il gruppo tedesco ha confermato l’obiettivo di registrare un aumento del suo fatturato.

Stretta nella morsa anche la Volkswagen

Anche la Volkswagen, che sembrava rientrare nell’apice del successo, al contrario è stata stretta nella morsa della retrocessione. Il suo volume di vendite è leggermente sceso nel primo trimestre a 46,6 miliardi di dollari, “a causa delle conseguenze del ribasso del mercato europeo. “L’utile operativo è diminuito del 28% a € 2,3 miliardi, mentre l’utile netto è stato del 38% a 1,94 miliardi. La società di Wolfsburg ha comunque confermato le sue previsioni per il 2013, vale a dire un aumento del fatturato e un utile operativo stabile rispetto al 2012.

Ford ha perso i soldi in Europa

L’americana Ford non segue il livello globale, ma in Europa anche questa casa automobilistica ha incontrato le sue difficoltà. Nel vecchio continente, il gruppo di Dearborn visualizza una perdita lorda trimestrale di 462 milioni dollari (350 milioni), più che triplicato in un anno. Le sue vendite nella regione sono diminuite del 7% a 6,7 miliardi dollari (5,2 miliardi di euro). La Ford ipotizza di perdere un totale di circa $ 2 miliardi quest’anno in Europa, e di conseguenza ha previsto di chiudere tre stabilimenti, due in Inghilterra e uno in Belgio (Genk). In tutte le parti del mondo, l’azienda del Michigan tuttavia ha registrato un utile netto trimestrale in crescita del 15% a 1,61 miliardi dollari (€ 1250000000), grazie al buon andamento dell’America del Nord, che ha compensato i cali registrati in Europa.151033_422107054524368_694365869_n

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...