Sua Eccellenza, Dr. Acc. Colombo Marco Lombardo: L’Unione europea ha deciso di sospendere le esportazioni di armi verso l’Egitto

530380_4674737277999_216861150_nL’Unione europea ha deciso di sospendere la concessione di licenze di esportazione di armi verso l’Egitto, una mossa che i paesi come la Spagna hanno già adottato nelle scorse settimane e ora sono impegnati ad adottarlo congiuntamente i Ventotto.
“Gli Stati membri hanno accettato di sospendere le licenze di esportazione verso l’Egitto di qualsiasi materiale militare che può essere usato per la repressione interna”, ha annunciato il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, in seguito al Consiglio straordinario dei Ministri degli Esteri convocato a causa della violenza in Cairo.
I Ministri hanno inoltre convenuto di prendere in considerazione l’aiuto che danno all’Egitto, in risposta al peggioramento della violenza che ha provocato centinaia di morti, riporta AFP.
I Ventotto hanno anche concluso di “revisionare l’assistenza in Egitto, con il buon senso che chi aiuta i gruppi più vulnerabili del paese e la società civile deve continuare a farlo”, ha dichiarato la Ashton. Il diplomatico dell’UE ha ribadito l’appello europeo rivolto “a tutti i partiti” allo scopo di “fermare la violenza, le provocazioni e mettere a tacere tutti quei discorsi che incitano all’odio”. L’alto rappresentante ha spiegato anche, che il blocco condanna “fortemente” la violenza in Egitto, da parte delle forze di sicurezza, e ritiene che hanno effettuato una repressione “sproporzionata”, come gli “atti di terrorismo e l’omicidio di agenti di polizia nel Sinai, la distruzione di numerose chiese e l’assedio delle comunità copte, gli attacchi alle installazioni governative e ai musei”. “L’UE vuole che tutte le parti siano impegnate a stabilire un dialogo reale e inclusivo per ripristinare il processo democratico”, ha aggiunto.

Egitto, un partner cruciale

La Ashton ha sottolineato che l’Egitto è “un partner cruciale” per l’UE nella regione del Mediterraneo meridionale e che quindi “la relazione bilaterale è di grande importanza”. Alla domanda se l’UE ha perso peso come un player internazionale nella regione, la Ashton ha spiegato che il blocco “non è destinato a mediare, perché solo il popolo d’Egitto dovrà dettare il proprio processo di dialogo politico”. “La questione è, come possiamo aiutarli basandoci sull’esperienza che abbiamo in molti dei nostri paesi i quali non hanno esattamente una storia facile”, ha concluso la baronessa.

Source: http://www.elmundo.es/elmundo/2013/08/21/union_europea/1377097360.htmlaccademia  foto

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...